Il sito utilizza i cookie per offrire un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.

 

Il sistema dei trasporti ha assunto negli ultimi anni un ruolo strategico nelle moderne economie per l’influenza di una serie di fattori strutturali riconducibili al fenomeno della globalizzazione e della libera circolazione delle merci. L’integrazione commerciale, la crescita degli scambi, in particolare nell’ambito dell’Unione europea, l’incremento dei volumi hanno determinato l’affermarsi di una complessa organizzazione logistica basata sul “just in time” e sull’efficienza spinta ai limiti delle capacità infrastrutturali del sistema integrato dei trasporti, originando rischi per la sicurezza dei lavoratori e per la redditività degli operatori economici.

L’evoluzione del settore della logistica e del trasporto ha confermato che la competitività di uno scalo è oggi strettamente connessa ad un modello di inoltro e distribuzione efficace ed efficiente che tende sempre più a ridurre le situazioni di disfunzioni operative al dine di ottimizzare i margini operativi. Organizzazione, tecnologia e nuove infrastrutture, anche informative, rappresentano oggi elementi cardine per vincere le sfide della competitività. Da questo punto di vista, vi è piena consapevolezza che per migliorare la fruizione delle infrastrutture e dei servizi portuali, elevare i livelli di sicurezza, ottimizzare gli spazi e contenere i tempi del ciclo portuale occorre sempre più considerare il sistema della portualità come l’elemento centrale di un sistema logistico integrato, composto dal porto e dalle strutture interportuali e retroportuali disposte sul territorio produttivo di riferimento. I porti, in qualità di nodi logistici complessi, rappresentano una fase cruciale del ciclo in termini di concentrazione dei traffici e gestione delle attività di distribuzione. Le profonde trasformazioni che hanno investito il settore dei trasporti e della logistica determinano l’esigenza di predisporre innovativi strumenti, idonei a garantire la competitività del sistema portuale e logistico nel quadro delle relazioni internazionali a partire dalla formazione del personale operante in tutti i settori del comparto.

In quest’ottica Fondazione Cif ente di formazione storico della Regione Liguria, da sempre attenta al mutamento degli scenari economici internazionali intende svolgere un ruolo di primaria importanza nello sviluppo dei processi di supporto all’efficientamento dell’intera filiera logistica divenendo collettore delle esigenze formative dei terminalisti, degli operatori marittimi, degli spedizionieri e di tutte quelle realtà produttive che operano nel sistema della portualità. Per ciò Fondazione Cif Formazione insieme a BTR (Better Than Real Simulators), società spin off fondata da ricercatori e tecnici della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa hanno progettato e sviluppato Il Genoa Port Training Centre, ovvero un laboratorio virtuale di simulazione mezzi meccanici di movimentazione merci portuali e retro portuali.

 

Attachments:
Download this file (BROCHURE CIF  simulatore.pdf)BROCHURE CIF simulatore.pdf[Descrizione del simulatore Gru Portainer]20464 kB
f t g